Your current version of the hwdVideoShare component is not compatible with this version of the hwdVideoShare Mambot, please check your versions.

Intervento di Marina Militare al largo della Libia

Intervento al largo della Libia di una nave della Marina militare in soccorso di un gommone di migranti in difficoltà per il peggioramento delle condizioni meteo. A bordo un centinaio di persone, solo una decina avevano giubbotti salvagente. Secondo Alarm Phone, una bambina di 5 anni sarebbe morta a bordo del mezzo, ma la Marina afferma che "non risulta alcuna persona deceduta a bordo".

Il Viminale - si apprende - ha indicato Genova come porto di sbarco per la nave della Marina Militare.

Marina: 'Non ci sono vittime a bordo' - "Non risulta alcuna persona deceduta a bordo". E' quanto afferma la Marina Militare in una nota al termine delle operazioni di soccorso del gommone con a bordo centinaio di migranti, sottolineando che tra loro ci sono 17 donne e 23 minori "per i quali è attualmente in atto la verifica delle condizioni di salute". Il soccorso, dice la Marina, è avvenuto questa mattina quando nave Cigala Fulgosi ha raggiunto il gommone "in acque internazionali a circa 90 miglia a sud di Lampedusa". "L'unità della Marina - si legge nella nota - constatate le condizioni del natante con cento persone a bordo di cui solo una decina provvisti di salvagente individuale, motore spento, precarie condizioni di galleggiamento e considerate le condizioni meteorologiche in peggioramento, è intervenuta in soccorso delle persone che erano in imminente pericolo di vita". In un tweet Alarm Phone, che ha parlato con i migranti a bordo poco dopo le 8 del mattino, aveva riferito che una bambina di 5 anni sarebbe morta a bordo del gommone da ieri mattina è alla deriva al largo della Libia. I migranti avrebbero anche riferito di aver visto sopra di loro un velivolo e poco distante una nave. "Ci hanno detto che l'elicottero era ancora lì e di poter stabilire che la nave è un'imbarcazione militare".