Your current version of the hwdVideoShare component is not compatible with this version of the hwdVideoShare Mambot, please check your versions.

L'appello di sindaco di Lampedusa

Quando Salvatore Martello, attuale sindaco di Lampedusa, raccontava alla stampa ciò che combinavano i tunisini fuori dall’hotspot. Ecco cosa diceva sul loro conto, qualche tempo fa: “Lampedusa è al collasso, le forze dell’ordine sono impotenti, nel centro ci sono centinaia di tunisini, molti dei quali riescono tranquillamente ad aggirare i controlli: bivaccano e vivono per strada. Chiedo che venga chiuso l’hotspot, una struttura inutile che non serve a niente. Siamo abbandonati dallo Stato”. A riportarlo fu l’Huffington Post.

E poi ancora: “I bar sono pieni di tunisini che si ubriacano e molestano le donne. Ricevo decine di messaggi di turisti impauriti, gli albergatori, i commercianti e i ristoratori subiscono quotidianamente, non ce la fanno più”. “Sebbene il centro sia presidiato da polizia, carabinieri e guardia di finanza, i tunisini entrano ed escono come e quando vogliono. Non c’è collaborazione da parte delle istutizioni.