Your current version of the hwdVideoShare component is not compatible with this version of the hwdVideoShare Mambot, please check your versions.

Clandestino Marochino accoltellato il polizioto

Il vice ispettore capo Christian Di Martino si è trovato a fronteggiare un’aggressione violenta che ha rischiato di costargli la vita. Questo atto di violenza inaudita si è consumato alla stazione di Lambrate, dove un individuo, proveniente dal Marocco e non in regola con i permessi di soggiorno, ha accoltellato il poliziotto con tre fendenti alla schiena usando una lama di 20 centimetri.

 

Durante il servizio, nella notte che separa il 7 dall’8 maggio, Di Martino è intervenuto per fermare l’aggressore, il quale, in preda a uno stato di agitazione, stava lanciando pietre contro i treni in stazione. L’agente ha utilizzato il taser, che però a causa del giubbotto indossato dall’immigrato, non ha sortito gli effetti sperati. Mentre cercava di fermarlo a terra, l’uomo ha aggredito il vice ispettore, infierendo con un coltello da venti centimetri e colpendolo tre volte, di cui due ferite profonde capaci di lesionare organi vitali come il rene e il duodeno.