Your current version of the hwdVideoShare component is not compatible with this version of the hwdVideoShare Mambot, please check your versions.

Storia di un profugo fiumano

Sono un profugo fiumano. Esule come tanti, dopo la fine della Seconda guerra, dal confine nord-orientale del nostro Paese. Quindici anni dopo l’inizio di quell’esilio, sono tornato in Jugoslavia. A Belgrado, nel 1962, ho vinto il Campionato d’Europa e, successivamente, la federazione ci ha mandato a un ricevimento di Tito che ho incontrato nella sua grande villa. Vivevano nel lusso mentre il popolo moriva di fame. Ed è lì che l’ho incontrato, insieme alla moglie Jovanka. Purtroppo, ci hanno presentato. E’ stato difficile…”. A raccontarlo è Abdon Pamich, che si sta avvicinando alla ricorrenza dei sessant’anni da quella vittoria, nel corso del Premio Asi Sport&Cultura svoltosi al Salone d’Onore del Coni. Per lui tutta la sala in piedi e un lungo applaus

Salvini "Stiamo lavorando per evitare la chiusura durante Natale"

"Non vedo perché dovremmo avere paura"

"Non vedo perchè dovremmo avere paura di un Natale al chiuso come l'anno scorso. Stiamo lavorando per evitarlo assolutamente, per garantire una stagione invernale di lavoro, di scuola e di serenità". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, ospite di 'Quarta repubblica" .

Saviano processato per offesa a Giorgia Meloni

alternate text

Roberto Saviano è stato rinviato a giudizio dal gup di Roma con l'accusa di diffamazione nei confronti del leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. Saviano durante una puntata di ‘Piazzapulita’ su La7 a dicembre 2020 sul tema dei migranti si era riferito alla Meloni chiamandola "bastarda". Il gup ha fissato la prima udienza del processo per il 15 novembre 2022.

Provedimenti di EU contro leggi ungheresi

alternate textLa presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen

La procedura Ue contro la legge approvata dal Parlamento ungherese riguardo ai contenuti consentiti ai minorenni "è aperta". Lo ha detto la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, in conferenza stampa a Bruxelles al termine del summit. "Ho già espresso le mie preocupazioni ha affermato von der Leyen - le mie preoccupazioni per questa legge. Dobbiamo applicare lo Stato di diritto, non può essere messo da parte. Ho inviato una lettera all'Ungheria, attendiamo una risposta, ma la procedura è aperta. Dipenderà dal comportamento di Budapest e vedremo che cosa ci riserva il governo ungherese.

Le leggi della Polonia sono superiori a quelli di EU

Le leggi della Polonia sono 'superiori' rispetto a quelle dell'Ue. Alcune parti della legislazione dell'Unione europea non sono compatibili con la Costituzione della Polonia. Lo ha stabilito la Corte Suprema polacca, innescando un potenziale conflitto con Bruxelles. "Il tentativo della Corte europea di giustizia di essere coinvolta nei meccanismi legislativi polacchi viola la norme che assegnano la priorità alla Costituzione e le norme che rispettano la sovranità nell'ambito del processo di integrazione europea", si legge nel giudizio della tribunale.