Your current version of the hwdVideoShare component is not compatible with this version of the hwdVideoShare Mambot, please check your versions.

Immigrazione durante emergenza Covid

L'ultima occasione per denunciare questa miopia è offerta dal recente rapporto di Oxfam, che valuta l’impatto del rifiuto dei paesi Ue di ricollocare i richiedenti asilo dalle isole greche. A un mese dal quinto anniversario dell’accordo Eu-Turchia, il rapporto ci dice che gli Stati membri non hanno mostrato né solidarietà, né rispetto per gli impegni di ricollocare le persone, rifiutandosi di fatto di partecipare a uno sforzo comune. Solo un terzo dei 160.000 ricollocamenti da Italia e Grecia, concordati in sede Ue, ha avuto luogo nel triennio 2015-2017.

Ne deriva l’ennesima fotografia impietosa: dopo l’incendio del campo di Moria (lo scorso agosto), i paesi europei avevano promesso il trasferimento di 5.100 persone, ma ad oggi solo 2.050 hanno trovato una sistemazione altrove. Questo comportamento ha avuto come conseguenza quella di lasciare migliaia di persone bisognose di assistenza nelle isole greche, in alcuni casi mettendo in atto barriere burocratiche che mantengono separate inter frontiere.