Your current version of the hwdVideoShare component is not compatible with this version of the hwdVideoShare Mambot, please check your versions.

Nuovo emendamento sulla immigrazione

Tema migranti irrompe alla Camera. Come già avvenuto con gli emendamenti e gli ordini del giorno sulla prescrizione del Milleproroghe, ieri a scuotere la maggioranza è stato l'esito del voto di un provvedimento in commissione Esteri. I deputati hanno discusso infatti un emendamento allo statuto istitutivo della corte penale internazionale che introduce il nuovo crimine internazionale di aggressione. In pratica, bloccare una nave di migranti viene consierata un attacco e, dunque, un reato penale.

Ma come è noto la questione dei migranti resta uno dei principali nodi che dividono i vari partiti che sostengono il governo di Mario Draghi. E il risultato si è visto, ancora una volta, ieri. Al momento del voto, infatti, i componenti di Forza Italia della commissione Esteri di Montecitorio non erano presenti e i deputati della Lega si sono astenuti. Una mossa interpretabile anche al contrario, ossia come una "non belligeranza" sul tema del centrodestra di governo. Tutto questo nel giorno in cui il leader del Carroccio, Matteo Salvini, ha ribadito la necessità di cambiare strategia sull'accoglienza e dei migranti e lo sbarco delle navi. Favorevoli all'emendamento, invece, Pd, Leu e Movimento 5 Stele.